Mar, 16 gennaio 2018 /

In arrivo agevolazioni per chi realizza progetti per migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori

Nuove agevolazioni per le imprese che intendono adottare un modello di gestione e controllo ex D.Lgs. 231/01. L’Inail ha, difatti, pubblicato il Bando Isi 2017 che prevede dei finanziamenti destinati a tutte le imprese nazionali, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. 


Il bando, che si prefigge l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori, mette a disposizione 249.406.358 euro a fondo perduto, assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. 


Per mezzo di tali finanziamenti, le aziende potranno sostenere più agevolmente i costi per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, potendo utilizzare le predette somme non solo per l’adozione di un modello di gestione e controllo ex D.Lgs. 231/01 (indispensabile per tutelare l’impresa dal rischio di commissione di reati al suo interno e per mitigare le conseguenze dallo stesso derivanti), ma anche per dotarsi di un sistema di deleghe di funzioni o di un modello di organizzazione per la tutela della sicurezza sul lavoro ex D.Lgs. 81/08 (che permettono un’esenzione di responsabilità penale ai vertici della società in caso di infortuni sul lavoro).

Per saperne di più: http://bit.ly/2kPMPSA




Testo a cura di
Avv. Lorenzo Nicolò Meazza
Via Bianca di Savoia n. 6, Milano
Tel.: +39 02/58316431  
Fax: +39 02/45509989
Cell: +39 348/4937983
l.meazza@avvocatomeazza.com
lorenzonicolo.meazza@milano.pecavvocati.it
www.avvocatomeazza.com
skype: avvocatomeazza

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.